Cambiare strategia: 5 domande a Francesco Bossoni - Foto

Cambiare strategia: 5 domande a Francesco Bossoni

Cambiare strategia: 5 domande a Francesco Bossoni – Il mercato dell’auto è sicuramente uno dei settori più colpiti dalla crisi generata dall’emergenza Covid-19. Abbiamo avuto il privilegio di parlare di questo tema con Francesco Bossoni, Direttore Marketing, Digital & Comunicazione del Gruppo Bossoni Automobili, il quale ha sottolineato come sia diventato importante precorrere i tempi e farsi trovare pronti ad affrontare situazioni che fino a poco tempo fa avremmo considerato improbabili.

5 Domande a Francesco Bossoni

Il mercato dell’auto è sicuramente uno dei settori più colpiti dalla crisi generata dall’emergenza CoViD-19. In questi giorni di totale immobilità sembra quasi paradossale pensare a come vendere la mobilità.

Eppure come ormai ripetiamo come un mantra: è fondamentale cambiare strategia!

Abbiamo avuto il privilegio di parlare di questo tema con Francesco Bossoni, Direttore Marketing, Digital & Comunicazione del Gruppo Bossoni Automobili, il quale ha sottolineato come sia diventato importante precorrere i tempi e farsi trovare pronti ad affrontare situazioni che fino a poco tempo fa avremmo considerato improbabili.

Logo Gruppo Bossoni - Cambiare strategia: 5 domande a Francesco Bossoni

D: Due parole su chi è il Gruppo Bossoni e la vostra evoluzione nell’era digitale

R: Gruppo Bossoni Automobili è un’Azienda composta da tre realtà: Gruppo Bossoni SpA (mandatario dei brand Fiat, Lancia, Abarth, Fiat Professional, Alfa Romeo, Jeep, Volvo, Kia, Peugeot) e Bossoni Automobili SpA (Audi, Volkswagen, Skoda, Vic). Oggi può contare su 27 Sedi distribuite capillarmente nelle Province di Brescia, Cremona, Mantova e Piacenza. A questi si aggiunge anche la società Agricar SpA, in compartecipazione con Giorgio Marra e Adolfo de Stefani Cosentino. Gruppo Bossoni Automobili è oggi uno dei Top 5 Dealer Automotive Italiani.

D: In questa rapida evoluzione diventa fondamentale avere un regista all’altezza, la figura del Digital Manager, in pochi anni, quanto è cambiata?

R: Il Ruolo del Digital Manager è nato dall’esigenza di digitalizzare un settore –quello Automotive- che per troppo tempo è stato testimone passivo dei cambiamenti nelle abitudini dei consumatori, tecnologici e comportamentali.
Si è fatto appello alle nuove generazioni, a chi in quel cambiamento ci è nato e vissuto, per portare il cambiamento anche nel settore Automotive.
Sono quindi stati introdotti i concetti di Leads, di BDC, di Customer Experience. E poi è stato il turno del Digital Manager con i compito di gestire i presidi digitali dell’azienda, di ridefinire il Marketing in chiave digitale.
Un ruolo che però è sempre stato solo Automotive. Negli altri settori, dove l’attenzione al digitale non è individuale, ma spalmata collettivamente su tutti i livelli aziendali, non si è avvertita la presenza di un elemento di discontinuità.
Oggi le nostre aziende Automotive stanno affrontando un Cambiamento Epocale.
Le Aziende oggi –per poter sopravvivere- non possono pensare di avere “solo” un Digital Manager.
Devono diventare Aziende Digitali.

D: Possiamo ragionevolmente pensare che il CoViD-19 potrà cambiare le abitudini delle persone, i clienti saranno sempre più orientati a sfruttare i servizi a domicilio. Anche il settore Automotive dovrà adeguarsi a questa esigenza, sia nella vendita che nel service. Come reagire a questa tendenza?

R: L’avvento del Coronavirus ha cambiato in maniera repentina il nostro approccio ai rapporti personali, all’informazione, alla navigazione, al lavoro. Così come le nostre abitudini di acquisto e consumo. Cìò ha portato i Marketers e le aziende a ripensare le strategie di comunicazione e #promozione, sviluppando idee in linea con i cambiamenti in atto.
In quest’ottica, noi del Gruppo Bossoni Automobili abbiamo rivisto le procedure interne attraverso la dematerializzazione del processo d’acquisto, adottando un approccio ecommerce-oriented in un settore, quello automotive, che fino a ieri era ancora lontano dalla vendita online.
Dopo le consulenze da remoto con i venditori e le offerte commerciali con rata procrastinata per andare in contro alle esigenze dei Clienti, oggi l’Azienda inaugura una nuova epoca.
Questo servizio, il cui nome è una fusione tra i termini Home e OnDemand per richiamare il concetto domestico su cui si basa, vuole essere una risposta ad un quadro futuro che oggi ha contorni ancora poco chiari. Come sempre accade, a ogni crisi segue una fase più o meno prolungata di recupero a cui segue poi una nuova normalità.

Gruppo Bossoni HomeDemand Hero Scene - Cambiare strategia: 5 domande a Francesco Bossoni

D: Comprare un’auto a scatola chiusa potrebbe essere rischioso, la spesa è notevole. E se il cliente non fosse soddisfatto dell’acquisto?

R: Proprio per questo offriamo ai Clienti il Servizio di pre-booking da remoto con la possibilità versare un anticipo del costo della vettura a costi contenuti e la possibilità di un pagamento procrastinato da settembre 2020. Il tutto accompagnato dalla formula Soddisfatto o Rimborsato per offrire la possibilità di fare acquisti in tutta tranquillità.

D: Infine un dato confortante ci arriva dalla Cina, sembra che appena sarà rientrata l’emergenza della pandemia, molte persone si orienteranno per l’acquisto dell’auto, per evitare di affollare i mezzi di trasporto pubblico. Questo dato ci consiglia di essere fin da subito pronti a accogliere e gestire le numerose richieste che arriveranno da parte dei futuri clienti. Che scenario possiamo immaginare in Italia?

R: Secondo alcuni osservatori esiste la possibilità che dopo alcuni mesi di paralisi e un successivo ritorno a schemi di vita precedenti, gli stessi schemi potranno essere diversi e distanti rispetto a quelli “ante-covid”, pregni di cambiamenti che investiranno sia gli spostamenti che le relazioni sociali, con impatto sia nei consumi sia nelle attività delle aziende.
Rimanendo nel settore auto, secondo un sondaggio di Ipsos condotto alla fine del mese scorso con un focus sul cambiamento delle abitudini dei consumatori è emerso che dopo l’emergenza Coronavirus le persone saranno meno disposte a prendere i mezzi pubblici (pullman e metro), così come i taxi, in favore di una mobilità sempre più individuale che limiterà anche la crescita del carsharing, in trend positivo fino a febbraio 2020.
La potenziale resistenza all’utilizzo dei mezzi pubblici o della mobilità condivisa è chiaramente dovuta alla paura di contrarre il Covid-19 a causa della loro promiscuità. Il crollo della preferenza dei mezzi di trasporto pubblico porterà secondo il sondaggio, di contrasto, alla crescita esponenziale delle persone che hanno dichiarato di voler acquistare una vettura entro sei mesi.
In uno scenario d’incertezza, un dato positivo quindi per il settore Automotive italiano e globale.

Desideriamo ringraziare Francesco Bossoni per aver risposto alle nostre domande e rimandiamo ad alcuni link utili:

– Gruppo Bossoni – Bossoni HomeDemand

– DealerLink – Bossoni HomeDemand: la vendita dell’auto si sposta on-line

Desideri anche tu cambiare strategia e portare la tua Azienda #AVANTITUTTA? Compila il form sottostante per una richiesta di assessment: i nostri esperti ti contatteranno per una consulenza gratuita per la tua Azienda.

  Ai sensi e per gli effetti del Regolamento UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali, con la sottoscrizione del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali forniti (richiesto) per le finalità richieste di contatto, i dati saranno conservati fino alla mia opposizione.

  Ai sensi e per gli effetti del Regolamento UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali, con la sottoscrizione della presente opzione acconsento al trattamento dei dati personali forniti per l'invio di newsletter, i dati saranno conservati fino alla mia opposizione.

Cambiare strategia: 5 domande a Francesco Bossoni

Cambiare strategia: 5 domande a Francesco Bossoni – Il mercato dell’auto è sicuramente uno dei settori più colpiti dalla crisi generata dall’emergenza Covid-19. Abbiamo avuto il privilegio di parlare di questo tema con Francesco Bossoni, Direttore Marketing, Digital & Comunicazione del Gruppo Bossoni Automobili, il quale ha sottolineato come sia diventato importante precorrere i tempi e farsi trovare pronti ad affrontare situazioni che fino a poco tempo fa avremmo considerato improbabili.